Il sito www.farmaciacorsetti.it utilizza cookies, anche di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti al loro uso.
Per info e disabilitazione leggere l'informativa Policy sui cookie.

Approfondimento

STRAVIZI ESTIVI? PRENDILI IN CONTROPIEDE!

A cura della dott ssa Gabriella Rinaldi

cibo

Estate, stagione di cene all'aperto, di pranzi al mare, con amici, in libertà. Stagione di peccati di gola. Rinunciarci? Difficile a farsi: condividere la gioia della buona tavola, anche con qualche eccesso, è un modo per socializzare e divertirsi. E allora cosa fare? Possiamo adottare delle semplici strategie. Vediamo insieme quali.
IL GIORNO DELL'ABBUFFATA
1) Prima di uscire per andare a pranzo o a cena, assumi una bustina di Psyllio con due bicchieri di acqua (le fibre saziano e tengono basso l'indice glicemico);
2) Inizia il pasto che si prevede ipercalorico con un bel piatto di insalata che, contenendo fibre in quantità, sazia e sopratutto rallenta l'assorbimento del carboidrati (pasta, pane, dessert) successivamente ingeriti; in questo modo si rallenta il rilascio di insulina che, ricordiamo, è l'ormone dello stoccaggio dei grassi;
3) Non vuoi rinunciare ad un bel piatto di spaghetti alle vongole o di linguine allo scoglio? Non devi farlo, basta sostituire i carboidrati con quelli integrali: il loro contenuto in fibre fa si che gli zuccheri contenuti vengano assimilati gradualmerente evitando dannosi picchi glicemici;
4) Se mangi la pasta, rinuncia al pane: la vita è fatta di scelte!
IL GIORNO DOPO L'ABBUFFATA
1) Se la cena è stata abbondante e ipercalorica, anziché saltare la colazione falla ricca di fibre così da mantenere la sazietà per tutta la mattinata (es: una tazza di yogurt magro con fiocchi di avena o frutta secca e crusca);
2) Fai attività fisica (anche una passeggiata a passo sostenuto di 40' va bene) per bruciare un po' delle calorie assunte il giorno prima;
3) Evita i carboidrati raffinati (pane, pasta, snack, dolci) mettendo invece a tavola proteine sazianti e verdure, che aiutano il processo di digestione e l'eliminazione delle scorie metaboliche;
4) Bevi tanto, serve per eliminare il sale, causa principale di ritenzione idrica e gonfiore;
5) Non sentirti in colpa: concedersi ogni tanto uno stravizio fa bene alla nostra psiche e al nostro umore. E poi non tutti i mali vengono per nuocere: a volte mangiare un po' più del solito può riattivare un metabolismo assopito.
Quindi si all'abbuffata ogni tanto, ma compensando gli effetti della sbornia alimentare con qualche piccolo e furbo trucchetto.
Dott ssa Gabriella Rinaldi

Aiutaci a crescere, lascia un commento su questa pagina

Info

Se vuoi Richiedere Chiarimenti
Consigli Informazioni ed altro...

Compila il modulo